Fame Nervosa: Cosa Mangiare? Scoprilo Subito!

da | 6 Ott, 2023 | Alimentazione e Nutrizione, Alimentazione Naturale

La fame nervosa è un problema complesso che può avere un impatto significativo sulla tua salute fisica e mentale. Se ti trovi a combattere contro la fame nervosa, sappi che non sei sola. In questo articolo, esploreremo cos’è la fame nervosa, le sue cause e i sintomi, e ti darò preziosi consigli su cosa mangiare per affrontarla in modo sano e efficace.

Ma non finisce qui. Voglio offrirti anche soluzioni più approfondite per aiutarti a superare la fame nervosa. Se desideri un supporto personalizzato e un approccio più completo, ti invito a considerare il mio Percorso online di Coaching Avanzato Metodo Vi.Vi. Qui, avrai l’opportunità di lavorare con me per un lungo periodo nel campo del benessere emotivo e della nutrizione per affrontare la fame nervosa in modo mirato.

In alternativa, potresti essere interessata alle mie consulenze di Coaching Nutrizionale. Questo servizio ti fornirà consulenze individuali che ti aiuteranno a creare un percorso su misura per le tue esigenze specifiche, aiutandoti a gestire la fame nervosa in modo efficace e sostenibile.

Quindi, indipendentemente da dove ti trovi nel tuo percorso di lotta contro la fame nervosa, ho diverse risorse e supporto adatti a te. Continua a leggere per saperne di più su come affrontare questa sfida.

1. Cosa è la Fame Nervosa

a) Definizione

La fame nervosa, conosciuta anche come disturbo da alimentazione incontrollata (BED – Binge Eating Disorder), è un disturbo alimentare caratterizzato da episodi ricorrenti di consumo eccessivo di cibo, spesso accompagnati da sensazioni di perdita di controllo durante l’episodio. Durante questi episodi, una persona può consumare grandi quantità di cibo, anche quando non ha fame fisica. Questo comportamento può causare sensazioni di colpa, vergogna e ansia.

b) Cause

Le cause esatte della fame nervosa non sono completamente comprese dalla Medicina Accademica, ma ci sono diversi fattori che possono contribuire a sviluppare questo disturbo. Alcuni di questi fattori includono:

  • Stress emotivo o psicologico
  • Pressioni sociali legate all’immagine corporea
  • Problemi di autostima
  • Eventi traumatici o stressanti nella vita
  • Disfunzioni neurobiologiche

L’approccio psicosomatico delle 5 Leggi Biologiche fornisce invece una chiave di lettura molto dettagliata di quelle che possono essere le “Attivazioni” e i “Relè” cerebrali coinvolti nel generare il sintomo della Fame Nervosa.

Queste attivazioni riguardano il foglietto embrionale dell’Ectoderma ed entrano in gioco diverse Attivazioni della corteccia cerebrale: queste Attivazioni generano un macro-comportamento, chiamato “Costellazione“. Le Costellazioni implicate nella fame nervosa possono essere principalmente due: la Costellazione degli Zuccheri e la Costellazione compulsiva.

Approfondiremo magari in un altro articolo queste 2 Costellazioni ed i relativi sentiti emotivi implicati.

c) Sintomi

I sintomi della fame nervosa possono variare da persona a persona, ma comunemente includono:

  • Episodi regolari di consumo eccessivo di cibo, spesso in segretezza
  • Sensazioni di perdita di controllo durante gli episodi di abbuffata
  • Mangiare rapidamente, senza gusto e fino a sentirsi eccessivamente pieni
  • Sensazioni di colpa, vergogna o disgusto dopo gli episodi di abbuffata
  • Preoccupazione costante riguardo al peso corporeo e all’immagine corporea
  • Disturbi dell’umore, come ansia e depressione

È importante riconoscere questi sintomi e cercare il supporto necessario se si sospetta di avere la fame nervosa. Un approccio terapeutico e nutrizionale adeguato può aiutare a gestire questo disturbo in modo efficace.

2. Approccio Nutrizionale

a) Alimenti Consigliati

Quando si tratta di affrontare la fame nervosa, la scelta degli alimenti giusti può svolgere un ruolo significativo nel mantenere un rapporto sano con il cibo.

Gli alimenti migliori sono quelli che, da un lato aiutano a raggiungere la sazietà occupando volume nello stomaco, dall’altro contengono triptofano, precursore della serotonina. La serotonina infatti è un neurotrasmettitore i cui buoni livelli aiutano a contrastare la fame nervosa e anche a sostenere il tono dell’umore ed un buon sonno notturno.

Ecco alcuni alimenti consigliati:

  • Frutta e verdura fresca: Sono ricchi di fibre, vitamine e minerali. Le fibre coadiuvano la sazietà.
  • Proteine magre: pesce, carne magra, tofu e legumi sono ottime fonti di proteine che aiutano a saziare e stabilizzare il livello di zucchero nel sangue e contengono triptofano.
  • Cereali integrali: Opta per cereali integrali come quinoa, farro e avena, che forniscono energia a lunga durata e favoriscono la sazietà.
  • Frutta secca e semi: Mandorle, noci, semi di chia e lino sono spuntini salutari che possono aiutarti a controllare la fame. In particolare, i semi di chia e lino ammollati creano una mucillagine, un gel acquoso che se bevuto dona molta sazietà. Inoltre la frutta secca oleosa è ricca di triptofano.

b) Alimenti da Evitare

Per gestire la fame nervosa, è importante evitare alcune categorie di cibo che possono contribuire agli episodi di abbuffata. Alcuni alimenti da evitare includono:

  • Snack ad alto contenuto calorico e poveri di nutrienti, come patatine, dolci confezionati e bibite zuccherate.
  • Cibi ad alto contenuto di grassi saturi e trans, come cibi fritti e fast food.
  • Zuccheri aggiunti e dolcificanti artificiali, presenti in molti cibi processati.
  • Alcol: Il consumo eccessivo di alcol può influire negativamente sulla tua capacità di controllare la fame e le abbuffate.

c) Pianificazione dei Pasti

Una pianificazione dei pasti regolare può essere un alleato importante nella gestione della fame nervosa. Suddividere i pasti in piccole porzioni regolari durante il giorno può aiutare a prevenire episodi di abbuffata. Assicurati di includere proteine, carboidrati complessi e grassi sani in ogni pasto. Evita di saltare i pasti, poiché questo può portare a una maggiore vulnerabilità verso le abbuffate.

3. Rimedi Naturali per la Fame Nervosa

La fame nervosa può essere una sfida complessa da affrontare, ma ci sono diversi rimedi naturali che possono aiutarti a gestire efficacemente questo disturbo alimentare. Questi rimedi mirano a promuovere il rilassamento, l’equilibrio emotivo e la consapevolezza del cibo, fornendo un supporto prezioso nella tua lotta contro la fame nervosa.

a) Tecniche di Rilassamento

Una delle chiavi per gestire la fame nervosa è imparare a gestire lo stress e le emozioni in modi sani. Le tecniche di rilassamento possono essere strumenti efficaci per far fronte a queste sfide. Considera di incorporare queste pratiche nella tua routine quotidiana:

  • Respirazione Profonda: Dedica del tempo ogni giorno a praticare la respirazione profonda. Inspirando e espirando lentamente, puoi calmare la mente e ridurre lo stress.
  • Mindfulness: La mindfulness implica essere presente nel momento, accettando le tue emozioni senza giudizio. Questa pratica può aiutarti a sviluppare una relazione più sana con il cibo.

b) Alimenti Calmanti

La scelta di alimenti che possono calmare le tue ansie e ridurre la tentazione di abbuffarti è fondamentale. Considera di includere questi alimenti nella tua dieta:

  • Camomilla: La camomilla è conosciuta per le sue proprietà calmanti e può aiutarti a rilassarti.
  • Lavanda: aiuta a calmarti e sciogliere le tensioni.
  • Frutta a Guscio: Mandorle, noci e noci pecan sono ricche di grassi sani che possono contribuire a saziare e a calmare la fame.
  • Frutta con Bucce Spesse: La frutta come le mele e le pere è ricca di fibre e richiede tempo da masticare, aiutando a controllare la fame e a evitare gli eccessi.

c) Yoga e Meditazione

Lo yoga e la meditazione meritano una menzione speciale quando si tratta di affrontare la fame nervosa. Queste pratiche non solo promuovono il rilassamento, ma anche la consapevolezza del corpo e delle emozioni. Ecco come possono essere utili:

  • Yoga: lo yoga non solo migliora la tua flessibilità fisica ma ti insegna anche a connetterti con il tuo corpo. Le sequenze di yoga e le posture ti aiutano a rilassarti e a gestire lo stress in modo sano.
  • Meditazione: La meditazione regolare ti insegna a diventare più consapevole delle tue sensazioni fisiche e delle tue emozioni. Questa pratica può aiutarti a identificare i segnali di fame e sazietà in modo più chiaro.

Considera l’integrazione di queste pratiche nella tua routine quotidiana per sostenere il tuo percorso verso una relazione più equilibrata con il cibo e per gestire con successo la fame nervosa.

4. Importanza del Benessere Mentale

Nella lotta contro la fame nervosa, è fondamentale comprendere l’importanza del benessere mentale. Questo aspetto spesso viene trascurato, ma svolge un ruolo cruciale nel tuo percorso di recupero. Ecco perché concentrarsi sul miglioramento del tuo stato mentale è essenziale:

1. Emozioni e Comportamenti Alimentari: Le emozioni giocano un ruolo significativo nei comportamenti alimentari disfunzionali. Spesso, la fame nervosa è scatenata da stress, ansia o depressione. Migliorando il tuo benessere mentale, sarai in grado di affrontare in modo più efficace queste emozioni e ridurre la probabilità di abbuffate.

2. Autostima e Corpo: La tua percezione di te stesso e il tuo rapporto con il tuo corpo influenzano notevolmente i tuoi comportamenti alimentari. Lavorare sulla tua autostima e imparare ad amare il tuo corpo può contribuire a ridurre l’insoddisfazione corporea che spesso accompagna la fame nervosa.

3. Sostegno Psicologico: Ricevere il supporto di uno psicoterapeuta o di un consulente può essere cruciale per affrontare la fame nervosa. Questi professionisti possono aiutarti a esplorare le cause profonde dei tuoi comportamenti alimentari disfunzionali e a sviluppare strategie per affrontarli in modo sano.

4. Consapevolezza Emotiva: Migliorare la tua consapevolezza emotiva significa comprendere e gestire meglio le tue emozioni. Questa abilità ti aiuta a identificare i momenti in cui sei incline a compiere abbuffate e ad affrontarli in modo costruttivo.

5. Crescita Personale: La lotta contro la fame nervosa può diventare un’opportunità per la crescita personale. Attraverso il lavoro sul benessere mentale, puoi sviluppare una maggiore resilienza, autodisciplina e consapevolezza, che avranno un impatto positivo su tutti gli aspetti della tua vita.

Ricorda che il benessere mentale non è un obiettivo da raggiungere una volta per tutte, ma un processo continuo. Cerca il supporto necessario da professionisti esperti nel campo della salute mentale e concentra i tuoi sforzi su una crescita equilibrata sia fisica che mentale.

5. Conclusioni

La fame nervosa è una sfida complessa, ma è possibile affrontarla con successo. Come abbiamo visto in questo articolo, un approccio nutrizionale equilibrato e un’attenzione al benessere mentale sono fondamentali per superare questo problema.

Tuttavia, voglio ricordarti che il supporto personalizzato può fare la differenza nella tua lotta contro la fame nervosa. Ecco perché ti invito a considerare le mie opzioni di coaching e consulenza.

Il mio Percorso online di Coaching Avanzato Metodo Vi.Vi. è stato progettato per offrirti un approccio completo che integra il benessere emotivo e la nutrizione, aiutandoti a superare la fame nervosa in modo efficace.

Inoltre, le mie consulenze di Coaching Nutrizionale ti mettono in contatto diretto con me per un percorso su misura per le tue esigenze specifiche.

Ora non mi resta che augurarti buona permanenza su Vita Vibrante!

Dr.ssa Gabriella Fugazzotto

Dr.ssa Gabriella Fugazzotto

La dr.ssa Gabriella Fugazzotto è da sempre appassionata dello studio dell’essere umano con un approccio olistico e totalizzante. Ideatrice di Vita Vibrante®, per lo sviluppo del pieno potenziale umano ed una vita piena di gioia ed energia.